Regolamento utilizzatore non socio

ASD TENNIS CLUB FOGGIA

REGOLAMENTO UTILIZZATORI NON SOCI

Oggetto del Regolamento

Art. 1
Il presente regolamento, approvato dal Consiglio Direttivo, in adesione a quanto stabilito all’Art. 3 dello Statuto, ha lo scopo di disciplinare lo svolgimento dell'attività rivolta agli utilizzatori non soci in conformità delle norme statutarie.
Le norme previste dal presente regolamento e/o le modificazioni successive che il Consiglio Direttivo ritenesse di emanare sono vincolanti per tutti, siano essi soci o utilizzatori.

Obblighi dei non soci in generale

Art. 2
Gli utilizzatori sono tenuti  alla scrupolosa osservanza delle norme dello Statuto, del presente Regolamento e del Regolamento Interno del circolo, nonchè dei provvedimenti adottati dal Consiglio Direttivo nell’ambito della propria competenza.

Domande di ammissione

Art. 3
La domanda di ammissione quale Utilizzatore, redatta secondo lo schema all’uopo predisposto, è sottoscritta dal candidato.
Il Consiglio Direttivo, effettuata l'istruttoria della domanda, si pronuncerà senza appello, con votazione personale e segreta, sulla proposta di ammissione.
Il candidato potrà ripresentare la domanda di ammissione già respinta dopo sei mesi.

Utilizzatori

Art. 4
La qualità di utilizzatore si acquisisce a seguito dell’accettazione della relativa domanda e del pagamento nei termini della quota di iscrizione annuale, secondo quanto indicato dagli artt. 6 e 8.
Tale qualità è strettamente personale, deve essere rinnovata annualmente e non si trasmette a terzi neanche per successione.
Il Circolo può annualmente prevedere differenti tipologie di iscrizione, correlate all’uso di uno o più servizi offerti, definendo per ciascuna tipologia differenti quote di iscrizione.
La qualità di utilizzatore si perde:

  1. )    per recesso dell’Utilizzatore;
  2. )    per risoluzione del rapporto da parte del Circolo.

Il recesso deve essere comunicato per iscritto e indirizzato alla Direzione del Circolo a mezzo di raccomandata con ricevuta di ritorno o mezzo equipollente. Esso avrà effetto dal primo giorno del mese successivo.
Il recesso e/o la risoluzione del rapporto non danno diritto alla restituzione della eventuale quota di iscrizione già corrisposta e relativa al periodo non goduto, anche nella eventualità di pagamento frazionato.

Diritti e doveri degli utilizzatori

Art. 5
Gli Utilizzatori hanno il diritto di:

  1. )    utilizzare le strutture e gli impianti sportivi secondo le differenti tipologie di iscrizione previste, salve le limitazioni di accesso e di utilizzo stabilite dal Circolo in occasione di eventi sportivi, culturali e ricreativi, manifestazioni e tornei;
  2. )    frequentare i locali sociali e farli frequentare dal proprio coniuge e dai figli conviventi ed a carico, nei limiti della propria tipologia di iscrizione;
  3. )    partecipare alle manifestazioni sportive ed agli eventi sociali direttamente organizzati dal Circolo, alle condizioni di volta in volta stabilite dal Circolo.

Gli Utilizzatori hanno il dovere di:

  1. )    rispettare il presente Regolamento in vigore nell’anno di iscrizione;
  2. )    non assumere comportamenti contrari all’onore, alla morale ed al decoro ovvero di ostacolo al buon andamento ed all’immagine del Circolo..

Quota di iscrizione

Art. 6
La quota di iscrizione, che ha validità di dodici mesi ed è correlata alle differenti tipologie di offerta, deve essere versata al momento della prima iscrizione.
In caso di rateizzazione, la rata deve essere corrisposta nei termini indicati dalla Direzione del Circolo. I suddetti termini sono da considerarsi essenziali.
L’Utilizzatore che non provveda a versare la quota di iscrizione entro i termini suindicati è considerato moroso.
La Direzione del Circolo, con lettera raccomandata, diffida l’Utilizzatore moroso ad adempiere al pagamento entro i successivi 10 giorni, decorsi inutilmente i quali dispone la risoluzione del rapporto per morosità.
L’Utilizzatore decaduto per morosità è comunque tenuto al pagamento delle quote di iscrizione dovute e dovrà ripresentare la domanda di iscrizione qualora intenda acquisire nuovamente la qualità di utilizzatore.
Le somme versate non sono ripetibili, neanche per impossibilità sopravvenuta, parziale o totale - anche se non imputabile all’utilizzatore - di fruire, in tutto o in parte, delle strutture e dei servizi del Circolo.

Sanzioni

Art. 7
Nei confronti dell’utilizzatore che commetta azioni contrarie all’onore, alla morale o al decoro o che tenga una condotta di ostacolo al buon andamento ed all’immagine del Circolo o comunque non osservi il presente Regolamento interno possono essere adottati, in relazione alla gravità delle infrazioni, i seguenti provvedimenti disciplinari:

  1. )    censura;
  2. )    sospensione fino a due mesi dai diritti e facoltà di utilizzazione del Circolo;
  3. )    risoluzione del rapporto da parte del Circolo.

Il Consiglio Direttivo informa del procedimento l’Utilizzatore interessato invitandolo a difendersi dalle contestazioni, previo esame degli eventuali atti.
Il Consiglio Direttivo può adottare i provvedimenti disciplinari di censura e sospensione fino a due mesi dai diritti e facoltà di utilizzazione del Circolo. Nella procedura per l’irrogazione delle sanzioni, opera senza formalità e secondo criteri di equità.
Il provvedimento di risoluzione del rapporto è adottato dal Consiglio Direttivo con deliberazione a maggioranza dei presenti.
L’irrogazione nel corso del medesimo anno sportivo di n. 2 provvedimenti di censura, darà luogo alla sospensione del Socio utilizzatore.
L’irrogazione nel corso del medesimo anno sportivo di n. 2 provvedimenti di sospensione, darà luogo alla risoluzione del rapporto da parte del Circolo.

Categorie

Art. 8
Sono previste due categorie di utilizzatori:

  • family
  • single ( da stato di famiglia )

Le relative quote saranno stabilite annualmente.

Accesso al Circolo

Art. 9
Le strutture e gli impianti del Circolo sono di esclusiva titolarità dell’ASD TENNIS CLUB FOGGIA ed il loro utilizzo è concesso agli utilizzatori in regola con il pagamento delle quote di iscrizione.
L’accesso ai locali sociali ed agli impianti può essere consentito previa esibizione della tessera di utilizzatore.
E' proibito agli utilizzatori e ai loro familiari di introdurre nel recinto del Circolo cani o altri animali, anche se al guinzaglio, biciclette, motociclette, ciclomotori e simili.
L’accesso al Circolo ed a parcheggi nelle aree a ciò destinate, può trovare limitazioni o preclusioni in occasione dello svolgimento di manifestazioni sportive ed eventi senza che per questo l’utilizzatore possa nulla eccepire o pretendere.

Uso degli impianti sportivi e delle strutture

Art. 10 - Campi da tennis
Il  Circolo  può  riservare  l'uso  di  uno  o  più  campi  ai  maestri  del  Circolo,  allo  svolgimento  di manifestazioni sportive, agli allenamenti delle squadre del Circolo stesso ed ai corsi tennistici.
Per quanto riguarda l’utilizzo dei campi Il Circolo disciplina, altresì, l'uso dei campi da parte degli utilizzatori, fissandone anche l'orario.
E’ dovere degli utilizzatori rispettare le norme dell’apposito regolamento affisso all’albo sociale.

  1. )    i campi vengono assegnati secondo l'ordine delle prenotazioni che si effettuano on line;
  2. )    il giocatore che abbia già giocato un turno non può occupare un campo, anche se in compagnia di un giocatore che non abbia ancora giocato, qualora ci siano altri giocatori in attesa di giocare per indisponibilità di campi; soltanto per la disputa del doppio può essere consentito che uno dei quattro giocatori abbia già effettuato un turno;
  3. )    la prenotazione di un campo richiede la presenza fisica di almeno due giocatori, in tenuta tennistica, che non abbiano già disputato alcun turno;
  4. )    l’uso dei campi in periodi di svolgimento di manifestazioni sportive ed eventi, anche a carattere internazionale, potrà essere limitato od eccezionalmente interdetto;
  5. )    i giocatori dovranno indossare abbigliamento rigorosamente tennistico, decoroso ed adeguato al contesto Sociale. E’ vietato l’uso di qualsiasi altro genere di abbigliamento e l’ingresso in campo con scarpe non da tennis. Il Circolo potrà allontanare, previo richiamo, i giocatori che non rispettino la presente disposizione;
  6. )    il ripristino dei campi alla fine di ciascun turno di gioco è compito esclusivo del personale del Circolo.

Art. 11 - Piscina
Hanno diritto di accesso alla piscina gli utilizzatori in regola con il pagamento della quota di iscrizione, i loro familiari, gli ospiti paganti, pur sempre nel rispetto delle specifiche disposizioni stabilite dalla Direzione del Circolo per il periodo estivo, che saranno annualmente fissate e portate a conoscenza degli utilizzatori. E' vietato entrare in zona piscina fuori dall'orario stabilito ed in particolare in assenza del personale di sorveglianza.
I frequentatori della piscina devono inoltre osservare le seguenti disposizioni. E’ vietato:

  1. )    introdurre in vasca oggetti di qualunque specie, compresi palloni, tavole galleggianti, materassini gonfiabili ed in particolare oggetti di vetro, radioline, apparecchi di riproduzione del suono ed altre apparecchiature elettriche, senza preventiva autorizzazione del personale addetto;
  2. )    utilizzare in vasca occhiali da vista o da sole;
  3. )    immergersi in vasca se una o più parti del corpo sono cosparse di oli, creme e sostanze similari;
  4. )    mangiare negli spogliatoi e sul bordo vasca;
  5. )    correre,  fare  giochi  violenti  e  tuffarsi,  saltare  e  appoggiarsi  alle  corsie,  tenere  comunque comportamenti contrari all’ordine ed alla morale pubblica.

E’ poi obbligatorio:

  1. )    svestirsi e rivestirsi negli spogliatoi ed ivi lasciare i propri indumenti;
  2. )    indossare apposite calzature per l’accesso al piano vasca;
  3. )    utilizzare la doccia prima di entrare in vasca;
  4. )    l’uso della cuffia quando si entra in vasca;
  5. )    l’uso di occhialini da nuoto esclusivamente con lenti infrangibili.

Non è consentito l’ingresso in vasca a coloro che presentino ferite, lesioni cutanee o fasciature con cerotti e bendaggi, salva presentazione di certificato medico. Le persone affette da patologie che comportino un rischio nell’utilizzo della  piscina sono invitate, a tutela della  propria ed altrui incolumità, a comunicare all’assistente bagnanti in servizio, prima dell’entrata in acqua, il proprio stato patologico.
I ragazzi con età inferiore ai 12 anni non potranno accedere ai locali della piscina ed in vasca se non accompagnati da persone maggiorenni che se ne assumano la responsabilità. Il personale addetto può pertanto verificare l’età dei ragazzi non accompagnati chiedendo loro di esibire un documento di riconoscimento.
Al fine di salvaguardare il diritto di tutti i frequentatori della piscina alla sicurezza personale e ad una serena permanenza nell’impianto, il Circolo, tramite il personale addetto, ha facoltà di far allontanare dall’impianto coloro che con il proprio comportamento turbano l’ordine o la morale pubblica ovvero che, con schiamazzi, giochi pericolosi o altre manifestazioni, pregiudicano la sicurezza degli altri utenti o comunque impediscono il regolare funzionamento della piscina.
Il personale addetto ha l’obbligo di far osservare il presente Regolamento.
E’ inoltre facoltà del Circolo sospendere temporaneamente l’ingresso dei frequentatori della piscina nei seguenti casi:

  1. )    affollamento dell’impianto tale da costituire pregiudizio per la sicurezza degli utenti;
  2. )    necessità ed urgenza di provvedere all’esecuzione di interventi di ripristino della funzionalità e/o della sicurezza dell’impianto;
  3. )    situazioni d’emergenza da cui possa derivare pericolo anche solo potenziale per l’incolumità degli utenti e del personale di servizio.

Art. 12 – Palestra
La palestra è a disposizione degli utilizzatori. L'orario di apertura viene stabilito annualmente dalla Direzione del Circolo e portato a conoscenza degli utilizzatori.
Per utilizzare la palestra è necessario indossare un abbigliamento idoneo e calzare scarpe pulite e destinate esclusivamente a tale attività; i frequentatori della palestra devono utilizzare un proprio asciugamano da appoggiare sulle macchine e sugli attrezzi durante l'uso; i pesi e gli attrezzi utilizzati devono essere rimessi al loro posto.
L’uso inopportuno o negligente delle attrezzature può risultare dannoso; gli utilizzatori se ne assumono pertanto consapevolmente ogni responsabilità, manlevando il Circolo.

Art. 13 - Ristorante
Gli utilizzatori possono accedere al ristorante con i loro familiari. In caso di ospiti è necessario richiedere preventiva autorizzazione alla Direzione del Circolo.
Non è ammesso l'accesso al ristorante in tenuta da gioco.
La Direzione del Circolo stabilisce periodicamente gli orari di apertura e chiusura del bar, del ristorante ed ha facoltà di stabilire limitazioni d’accesso ed agli inviti in particolari periodi dell'anno o in relazione a determinate circostanze.

Art. 14 - Spogliatoi
L'accesso agli spogliatoi è regolato dalle seguenti norme:

  1. )    Non è consentito lasciare sulle panche indumenti umidi o sudati.
  2. )    Negli spogliatoi, nei bagni e nei locali riservati alle docce è vietato fumare.
  3. )    È fatto divieto di lavare qualsiasi indumento sotto le docce e nei lavandini.
  4. )    È vietato camminare a piedi nudi negli spogliatoi, nelle docce e nei servizi igienici.

Art. 15 - Orari
La Direzione del Circolo determina, a seconda della stagione, l'orario di apertura e di chiusura del Circolo e di accesso ed utilizzo delle strutture e degli impianti. L’orario sarà affisso in bacheca.

Art. 16 - Ospiti
Gli utilizzatori hanno facoltà di ricevere ospiti con l'osservanza delle seguenti norme:

  1. )    l’accesso degli ospiti ai campi da tennis è consentito sino ad un massimo di 12 volte complessive nel corso dell’anno;
  2. )    l’utilizzo dei campi da tennis da parte dell’ospite comporta il pagamento di apposite tariffe stabilite dal Circolo, salvo esplicita autorizzazione della Direzione del Circolo;
  3. )    l’accesso  di  ospiti  alle  strutture  non  sportive  del  Circolo  è  ammesso  previa  espressa autorizzazione o limitazione da parte del Circolo.
  4. )    l’utilizzazione delle strutture non sportive per eventi particolari dovrà essere autorizzata dalla Direzione del Circolo;
  5. )    gli utilizzatori risponderanno del comportamento e degli eventuali danni prodotti dai propri ospiti, che dovranno sempre accompagnare presso le strutture e gli impianti dopo aver provveduto alla loro annotazione nell'apposito registro;
  6. )    l’esercizio di attività sportiva da parte dell’ospite è svolto sotto la sua esclusiva responsabilità dell’utilizzatore ospitante, che espressamente accettano di escludere ogni responsabilità, anche eventuale, in capo al Circolo;
  7. )    non sono ammessi ospiti di età inferiore agli anni 12, ad eccezione dei figli degli utilizzatori, salvo specifica autorizzazione da parte del Circolo. L’utilizzatore avrà cura che il minore non rechi disturbo né procuri danni a se o a terzi ed è tenuto ad una personale ed assidua sorveglianza dello stesso, sollevando il Circolo da qualunque responsabilità;
  8. )    è vietato agli ospiti, se non accompagnati, l'accesso nei locali riservati esclusivamente ai Soci e contraddistinti da apposita targhetta;
  9. ) l’utilizzatore ospitante risponde del pagamento dei servizi di cui l’ospite usufruisce, incluso l’eventuale utilizzo dei campi da tennis;
  10. )   il Circolo non  assume responsabilità per eventuali danni che potessero derivare agli ospiti durante la loro permanenza nelle strutture del Circolo e per l'uso degli impianti sportivi;

Art. 17 - Giochi di carte
I giochi di carte sono consentiti soltanto nei locali ad essi destinati. L'accesso alla sala carte è consentito agli utilizzatori e invitati autorizzati.
Sono proibiti i giochi di azzardo, di qualsiasi specie, in conformità alle disposizioni di legge; il gioco delle carte è vietato ai minori di anni 18.
Le eventuali tariffe per il servizio fornito e relativo ai giochi di carte sono determinate dal Consiglio Direttivo.

Art. 18 - Sala televisione
La sala TV è consentita agli utilizzatori e invitati autorizzati .
Nella sala TV non è consentito consumare cibi, fumare, utilizzare telefoni cellulari.

Art. 19 - Responsabilità
Il Circolo non assume alcuna responsabilità per danni o lesioni personali occorsi agli utilizzatori e/o loro invitati a seguito di incidenti o infortuni che avvengano all'interno del Circolo, nonché nelle pertinenze di esso e nell’area – parcheggio, sia per condotti di guida, sia per l'uso degli impianti e delle attrezzature ovvero nello svolgimento di attività sportive e ricreative anche per conto del Circolo stesso.
Non assume, inoltre, alcuna responsabilità per danneggiamenti o furti, di valori, oggetti personali ed altri beni degli utilizzatori o loro invitati, che vengano introdotti o lasciati nel Circolo. I’utilizzatore è personalmente responsabile dei danni alle attrezzature, agli arredi ed agli oggetti del Circolo o di altri soci e/o utilizzatori che siano causati da lui stesso o dai propri invitati.

Art. 20 - Suggerimenti
Suggerimenti e/o proposte devono essere effettuate presso gli Uffici di Segreteria.

Art. 21 - Accesso e permanenza al Circolo dei bambini
È consentito l'accesso e la permanenza dei bambini al Circolo, fatte salve le limitazioni di cui al presente regolamento e quelle che, per particolari esigenze, dovessero essere disposte dal Consiglio Direttivo.
Il comportamento dei bambini, deve essere comunque tale da non arrecare disturbo o disagio. I genitori sono tenuti ad accompagnare e sorvegliare i bambini durante la loro permanenza al Circolo e sono responsabili anche di eventuali danni che questi dovessero arrecare a persone o cose.
In particolare:

  1.     Accesso al Circolo: I bambini, sino ai sei anni, devono essere permanentemente accompagnati e sorvegliati dai genitori;
  2.     Area parcheggio: I bambini, sino ai sei anni, devono essere tenuti per mano nell'area destinata al parcheggio delle auto e motocicli;
  3.    Giochi: I bambini non possono praticare giochi che arrechino danni alla struttura del Circolo ed alle piante e/o arrecare disturbo a chi pratica attività sportiva nei campi da tennis adiacenti;
  4.    Palestra: Non è consentito l'accesso ai bambini sino ai dieci anni, fatta eccezione per i bambini che frequentano i corsi purché accompagnati dall'istruttore;
  5.    Spogliatoi: È consentito l'uso degli spogliatoi ai bambini che frequentano i corsi organizzati purché, se inferiori ai sei anni, accompagnati da genitori o da istruttori.

DISPOSIZIONI  PARTICOLARI

Art. 22
Ogni utilizzatore deve prendere visione presso la segreteria della “informativa per la privacy“ e sottoscrivere il relativo modulo per accettazione.

Art. 23
Ogni utilizzatore deve essere a conoscenza delle norme del presente Regolamento. La conoscenza dell’anzidetta normativa è comunque ex legge integralmente presunta.

  • Candeal
  • Doctorwater
  • Beneventofinauto
  • Novacustica
  • Koine
  • Gilletgioielli
  • Romano
  • Trollbeads
  • Realemutua
  • Sergiod
  • Yellowandgrey
  • Gtelesforo